Codice etico

Etica della pubblicazione

Aldus 2.0 si impegna a mantenere i più alti standard etici di pubblicazione e a sostenere pratiche di ricerca etiche. Aldus segue il Codice di condotta elaborato da COPE: gli editori sono invitati a seguire tale Codice di Condotta e i revisori ad attenersi alle linee guida del COPE per le revisioni anonime tra pari. Tutti i casi di cattiva condotta saranno esaminati, per quanto possibile, seguendo le indicazioni del COPE. In caso possibili violazioni dell’etica di pubblicazione è caldamente consigliato di informare tempestivamente Aldus 2.0. Aldus 2.0 prende molto seriamente l’etica di pubblicazione.

Autorizzazione

Aldus 2.0 si aspetta che tutti gli articoli pubblicati contengano una chiara e accurata attribuzione dell’autore. È responsabilità dell’autore assicurarsi che tutti gli autori che hanno contribuito al lavoro siano correttamente riconosciuti e che la relativa lista rifletta accuratamente i contributi di ognuno.

Attribuzione e riconoscimento

Aldus 2.0 segue i criteri e le indicazioni ICMJE in merito all’authorship. Le definizioni di ciò che costituisce la paternità variano a seconda della rivista, dell’area di ricerca o del tipo di articolo sebbene in genere la paternità sia limitata a coloro che hanno dato un contributo significativo alla realizzazione del lavoro. Aldus 2.0 invierà un’e-mail agli autori citati al momento dell’invio (di solito tramite l’apposito sistema previsto dall’iter di invio) per confermare la partecipazione. Si richiede una breve descrizione del contributo di ogni autore, anche del lavoro relativo a una o più sezioni dell’articolo.

Modifiche relative all’attribuzione

Richieste di cambio d’autore devono essere indirizzate all’editore o all’amministratore della rivista. Tali richieste devono essere avanzate nel rispetto delle linee guida del COPE e delle policy della rivista. Le modifiche all’authorship saranno permesse solo se saranno fornite valide ragioni e tutti gli autori saranno d’accordo. I cambiamenti richiesti a pubblicazione avvenuta saranno in genere effettuati tramite una correzione pubblica.

Presentazione dell’articolo

Aldus 2.0 compie ogni sforzo possibile per assicurare che i redattori, i revisori e i membri della rivista trattino tutte le proposte in modo rispettoso, confidenziale e in accordo con le linee guida del COPE sull’etica. È richiesto che tutti coloro che presenteranno manoscritti rispettino gli standard editoriali ed etici stabiliti. Nei casi comprovati di cattiva condotta l’azione intrapresa varierà a seconda della rivista e del contesto, ma potrebbe consistere:

  • nella ritrattazione del lavoro pubblicato;
  • nella pubblicazione di una correzione o di una dichiarazione di preoccupazione;
  • nel rifiuto di future proposte;
  • nella notifica di cattiva condotta all’istituzione di riferimento dell’autore, al suo superiore e/o al comitato etico.

Pubblicazione ridondante (doppia presentazione o pubblicazione)

Aldus 2.0 valuta i lavori presentati a condizione che non siano stati precedentemente pubblicati in un’altra rivista o presentati simultaneamente. Se gli autori hanno presentato il loro lavoro ad altre riviste devono indicarlo nella sezione ‘Note’ sulla piattaforma OJS; al riguardo Aldus 2.0 può indagare in modo approfondito e in accordo con le linee guida COPE. Si chiede inoltre ai redattori e agli amministratori delle riviste di tenere una registrazione chiara di tutte le comunicazioni intercorse tra autori, redattori e revisori in merito ai lavori inviati; tali registrazioni sono conservate con cura e possono essere utilizzate per facilitare le indagini su possibili casi di cattiva condotta. Se necessario, Aldus 2.0 contatterà e/o coopererà con altri editori e altre riviste per identificare casi di pubblicazione ridondante.

Plagio

Aldus 2.0 valuta i contributi presentati considerando che siano frutto del lavoro originale dell’autore (o degli autori). È richiesto che tutti i riferimenti, anche alla sola idea di un’altra persona, siano indicati in modo chiaro e appropriato. Tutti gli autori dovranno ottenere ogni autorizzazione richiesta dal lavoro prima della pubblicazione.

Il riutilizzo di testi, dati, figure o immagini senza un adeguato riconoscimento o permesso è considerato plagio, come la parafrasi di testi, concetti e idee. Tutte le accuse di plagio saranno approfondite accuratamente seguendo le linee guida COPE. Attualmente molte riviste sono in grado di analizzare sistematicamente i documenti inviati mediante un software antiplagio.

Diffamazione

Pur sforzandosi di promuovere la libertà di espressione Aldus 2.0 intende evitare la pubblicazione di qualsiasi contributo che danneggi la reputazione di individui, aziende, gruppi od organizzazioni, a meno che non sia dimostrabile con chiarezza la veridicità delle proprie affermazioni. Sono prese tutte le misure possibili per garantire che il lavoro pubblicato sia privo di qualsiasi testo calunnioso o diffamatorio. Non sarà ammessa alcuna forma di discriminazione razziale e di genere.

Conflitto di interessi

Aldus 2.0 si impegna alla trasparenza nei casi di potenziale conflitto di interessi. Si incoraggiano i redattori a pubblicare e rivedere regolarmente le relative politiche di pubblicazione.

Autori

Il conflitto di interessi sussiste quando gli interessi privati di un autore potrebbero essere visti come influenti sull’obiettività della ricerca o dell’esperimento, al punto che un osservatore ragionevole potrebbe chiedersi se il comportamento o il giudizio dell’individuo sia stato motivato da considerazioni sui suoi interessi concorrenti. È responsabilità dell’autore confermare se i co-autori abbiano un conflitto di interessi. All’autore corrispondente può essere richiesto di coordinare il completamento di moduli scritti da parte di ogni coautore e di presentarli all’editore o all’amministratore della rivista prima dell’accettazione. È necessario dichiarare anche quanto segue, o nella sezione Ringraziamenti del contributo o al momento dell’invio della proposta:

  • Tutte le fonti di finanziamento della ricerca, compreso il sostegno finanziario diretto e indiretto, la fornitura di attrezzature o materiali (compresa l’assistenza specialistica statistica o di scrittura).
  • Il ruolo del(i) finanziatore(i) o sponsor della ricerca, se presente, nell’impianto complessivo della ricerca, nella sua esecuzione, analisi, interpretazione e relazione.
  • Qualsiasi interesse finanziario e non finanziario rilevante e le relazioni potenzialmente suscettibili di influenzare l’interpretazione dei risultati o che gli editori, i revisori o i lettori potrebbero ragionevolmente desiderare di conoscere. Ad esempio, ma non solo, la proprietà di brevetti o azioni, l’appartenenza a un consiglio di amministrazione di una società, l’appartenenza a un comitato consultivo o a un comitato per una società, la consulenza per una società, o la ricezione di compensi per i relatori da una società.

Editori

Aldus 2.0 si aspetta che i redattori delle sue riviste dichiarino interessi concorrenti al momento di concordare la loro posizione e che li aggiornino annualmente. L’accordo obbliga il redattore a dichiarare qualsiasi potenziale conflitto di interessi che potrebbe sorgere durante il periodo di redazione prima di entrare in qualsiasi tipo di collaborazione con la rivista. I redattori sono tenuti a non accettare singoli contributi se essi stessi dovessero ritenere di avere un potenziale conflitto di interessi attraverso l’assegnazione di handling editors o revisori.

Revisori

Si incoraggiano i redattori e gli amministratori delle riviste a considerare i potenziali conflitti di interesse quando assegnano i revisori. Nel proprio invito alla revisione Aldus 2.0 dichiara che l’accettazione dell’invito non implica alcun interesse finanziario o concorrente. Se un revisore dichiara un potenziale conflitto di interessi l’editore seleziona revisori alternativi. La mancata dichiarazione del conflitto di interessi può comportare la rimozione del revisore dal database della rivista.

Editing equo e revisione paritaria

Aldus 2.0 incoraggia tutti i partecipanti al processo di pubblicazione ad aderire ai principi di pubblicazione etica stabiliti. Tale invito si estende dagli autori ai redattori della rivista, ai revisori, agli amministratori della rivista e a tutto lo staff editoriale.

Indipendenza editoriale

I redattori hanno piena indipendenza editoriale. Sebbene Aldus 2.0 e tutti i partner editoriali possano discutere di strategia, processo e politica con gli editori, non sarà mai esercitata consapevolmente pressione sugli editori al fine di accettare lavori per ragioni commerciali o politiche. Aldus 2.0 ha definito chiaramente i processi e le politiche per la gestione dei contributi da parte dell’editore o dei membri del comitato editoriale per garantire che i contributi ricevano il medesimo tipo di revisione di qualsiasi altro contributo.

Revisione paritaria e condotta dei revisori

Aldus 2.0 sostiene e rimanda i suoi redattori alle linee guida etiche COPE per la revisione tra pari. Aldus 2.0 supporta le revisioni paritarie in doppio cieco.

Riservatezza

Se non diversamente specificato, Aldus 2.0 si aspetta che i redattori e i revisori trattino tutte le proposte in modo confidenziale. Se un revisore desidera delegare la revisione o cercare l’opinione di un collega su un aspetto specifico dell’articolo è richiesto che ne parli con l’editore in prima istanza.

A seguito di tentativi, anche presunti, di appropriazione delle idee di un lavoro da parte di un redattore o di un revisore saranno intraprese tutte le azioni possibili osservando le seguenti linee guida del COPE.

Frode nella revisione paritaria

È responsabilità dell’autore principale assicurarsi che vengano presentati solo revisori autentici e i relativi dettagli di contatto. Qualsiasi sospetto o presunto caso di autori che presentino dettagli falsificati sarà oggetto di un’indagine approfondita. Se tali accuse fossero provate l’articolo sarà immediatamente respinto o, se già pubblicato, ritrattato. La rivista in genere comunica i comportamenti scorretti al consiglio etico di riferimento dell’autore e può anche imporre un divieto di ulteriori invii al gruppo di autori.

Falsification and fabrication

Gli articoli presentati che includono dati falsi o inventati prima della pubblicazione saranno restituiti immediatamente all’autore con una richiesta di spiegazione. Se non sarà ricevuta alcuna spiegazione o se la spiegazione fornita è considerata insoddisfacente la rivista informerà l’istituzione di riferimento degli autori, il comitato etico locale o il superiore. La rivista può anche rifiutarsi di accettare ulteriori invii dall’autore per un periodo definito. Esempi di falsificazione o fabbricazione di dati includono: manipolazione di immagini; ritaglio di immagini per cambiare il contesto; omissione di dati selezionati; o creazione di serie di dati. Aldus 2.0 riconosce che la falsificazione non è sempre intenzionale e incoraggerà a considerare la particolarità di ogni caso.

Informativa sui diritti

Proposta per riviste Open Access

Gli autori che pubblicano su questa rivista accettano le seguenti condizioni:

  1. gli autori mantengono i diritti sulla loro opera e cedono alla rivista il diritto di prima pubblicazione dell’opera, contemporaneamente licenziata sotto una Licenza Creative Commons – Attribuzione che permette ad altri di condividere l’opera indicando la paternità intellettuale e la prima pubblicazione su questa rivista. C’è la possibilità di pubblicare in Open Access;
  2. gli autori possono aderire ad altri accordi di licenza non esclusiva per la distribuzione della versione dell’opera pubblicata (es. depositarla in un archivio istituzionale o pubblicarla in una monografia), a patto di indicare che la prima pubblicazione è avvenuta su questa rivista;
  3. gli autori possono diffondere la loro opera online (es. in repository istituzionali o nel loro sito web) prima e durante il processo di submission, poiché può portare a scambi produttivi e aumentare le citazioni dell’opera pubblicata (Vedi The Effect of Open Access).

Informativa sulla privacy

I nomi e gli indirizzi email inseriti in questo sito della rivista saranno utilizzati esclusivamente per gli scopi dichiarati e non verranno resi disponibili per nessun altro uso.